giovedì 4 aprile 2013

Foto amatoriali e foto professionali per il web

La differenza che fa la differenza


Quando si presenta un prodotto tramite un catalogo si cerca sempre di utilizzare delle foto rappresentative di qualità, assieme ad una grafica che sia adeguata al prodotto, al target e a molti altri fattori.

Capita però che quando si parla di siti web la qualità delle fotografie sia messa in secondo piano. Spesso c'è la percezione che basti la fotocamera integrata in uno smartphone per ottenere delle foto da pubblicare online in un sito web aziendale.

Mentre invece è proprio sul web che l'impatto visivo è fondamentale e la qualità di una foto può fare la differenza.

La grafica e l'impaginazione potrebbero essere perfette, ma se le immagini utilizzate sono di bassa qualità, allora si riduce l'efficacia delle pagine e di conseguenza il loro rendimento.

Ma che cosa si intende per qualità di una foto?


Le caratteristiche di una foto di qualità da utilizzare in un sito web aziendale sono molteplici. Oltre alle caratteristiche classiche per avere una"bella" foto, ci si deve ricordare che nel web conta il peso in KB che influisce nella nitidezza e nel dettaglio dell'immagine. Quindi oltre all'importanza dello scatto è importante anche l'eventuale ritocco e la compressione adeguata del file.

Qualità e quantità


Un sito web professionale ha lo scopo di raggiungere diversi obiettivi legati al business aziendale, dalla vendita diretta alla raccolta di contatti o alla affermazione del brand. Le foto devono quindi essere usate per raggiungere questi obiettivi. Enormi gallerie fotografiche, magari "autocelebrative" potrebbero essere poco utili o addirittura un ostacolo ai fini del sito.

La difficoltà che a volte si trova nel rapporto tra gli sviluppatori web ed i loro clienti è proprio quella di bilanciare le esigenze di comunicazione e di marketing con i preconcetti ed i gusti personali dei clienti che spesso interferiscono e vanificano la pianificazione e la progettazione del web developer.