venerdì 2 maggio 2014

Il mio sito non è più primo su Google!

Più di qualche volta sono stato contattato da aziende che si lamentano delle scarse performance dei loro siti web.

Mentre qualche anno fa erano presenti nei primi posti su Google, oggi si trovano in posizioni molto basse.



A queste aziende chiedo:

«Durante questi anni, che cosa è stato fatto per evitare il naturale declino del sito?».

«Sono state svolte attività SEO e campagne di promozione online?».

Solitamente la risposta a queste domande è negativa.

Puntare i riflettori sulla mancata cura del sito web dovrebbe essere un segnale piuttosto chiaro per far capire che un sito deve essere mantenuto in vita con azioni specifiche.

Invece molte volte le aziende faticano a rendersi conto dell'importanza di una strategia continuativa. Capita spesso nelle piccole realtà dove si spera di ottenere dei risultati garantiti a fronte di un misero investimento "una tantum".

Il posizionamento di un sito web non è costante ma può variare.

Il posizionamento dipende da moltissimi fattori, pertanto è necessario mettere in atto una strategia che comprenda almeno i seguenti punti di intervento diretto nel sito:
  • Monitoraggio delle performance del sito.
  • Aggiornamento dei contenuti.
  • Aggiornamenti tecnologici per mantenerlo al passo con i tempi.
Per attuare una campagna di web marketing completa gli interventi on site dovranno essere affiancati da attività fuori dal sito web stesso come l'invio di campagne email piuttosto che l'uso dei circuiti pubblicitari (Pay Per Click o Pay Per View) o la promozione tramite i social network.

Ma allora che cosa ottengo (e quanto guadagno) investendo tot euro?

Dopo aver illustrato ai clienti la necessità di lavorare su più fronti, arriva la classica domanda: «Concretamente, se spendo tot euro, che cosa ottengo?». Oppure: «Quanto costa ottenere questo volume di vendite per il mio ecommerce?».

Costo X = Risultato ?

Rispondere a questo genere di domande non è mai facile. Sarebbe troppo bello avere una formula magica per sviluppare un sistema che spendendo X permetta di far guadagnare Y in tutta sicurezza.

Quindi va spiegato che per ottenere dei risultati sul web è necessario investire in un piano a lungo termine. Lavorare sulla reputazione del marchio, ottimizzare il sito web, creare contenuti che possano attirare gli utenti, coinvolgere gli utenti...

Inoltre, per promuovere un'azienda, dei prodotti o dei servizi attraverso il web, serve anche impegno e collaborazione da parte del committente. Non basta pagare qualcuno per far vendere il proprio prodotto. Sarebbe troppo facile!

Arrivati a questo punto si comincia a capire come mai il budget per una campagna di promozione efficacie debba essere coerente con gli sforzi per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Ai clienti indecisi o timorosi di spendere soldi inutilmente consiglio di cominciare con un test che sia poco rischioso. Investire un po' alla volta è una soluzione equilibrata che consente di avere una visione più precisa di quali possono essere le prospettive di crescita.